Eco Log

yes we can!


Lascia un commento

Il German Watch boccia l’Italia (10 Dicembre 2008)

L’Italia continua ad inquinare troppo e in controtendenza rispetto ai paesi europei più avanzati. Il rapporto internazionale sulle emissioni di gas serra di German Watch boccia il nosto Paese relegandolo al 44esimo posto su 57, vicinissmo ai grandi inquinanti come la Cina, la Polonia, gli Stati Uniti. Lontanissimi dalle nazioni virtuose come Svezia, Germania e Francia. Un piazzamento che per Legambiente è disastroso.

Le cause. A determinare questa situazione hanno contribuito l’assenza di una strategia complessiva per abbattere le emissioni di CO2, una politica energetica che punta sull’aumento dell’uso del carbone – una fonte non pulita – e il deficit di trasporti a basse emissioni. Non solo: su di noi pesa la constatazione che nella Ue siamo uno degli Stati dove i gas serra sono cresciuti di più rispetto ai livelli del 1990 (+9,9%). E questo in barba al taglio del 6,5% imposto dal trattato internazionale.

Punti di forza a rischio. Legambiente osserva che a salvare l’Italia dagli ultimissimi posti della classifica sono state “le poche ma importanti misure adottate in questi anni, come il conto energia per la promozione del fotovoltaico o gli incentivi del 55% per l’efficienza energetica”. Ironia della sorte, fa notare Legambiente, queste sono proprio le misure finite nel mirino del governo, “che dopo aver eliminato l’obbligo della certificazione energetica degli edifici, ha tagliato il 55%”.

Prospettive future. Il rapporto del del German Watch ipotizza che il giudizio in futuro potrebbe persino peggiorare e non lesina sulle critiche al comportamento del nostro Paese nei negoziati in corso sul pacchetto energia e clima dell’Unione Europea. Insieme alla Polonia, infatti, l’Italia si merita il giudizio più negativo sul piano internazionale per i ripetuti tentativi di sabotare il pacchetto. Come dire, abbiamo incassato anche uno zero in condotta.


Lascia un commento

Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale – ICEA

http://www.icea.info/

Andatelo a vedere per informazioni varie su normative e protocolli che regolano ciò che stiamo pubblicizzando…

e l’11 dicembre c’è la mattinata dedicata alle domande in diretta su EcoRadio..

11 dicembre, Icea lancia l’834 Day
Il nuovo regolamento europeo entra in vigore il primo gennaio 2009.

La normativa cambia, i dubbi vanno chiariti.

E Icea vara una giornata di in-formazione in diretta web – a base di chat, email, telef…


Lascia un commento

Roma. Tagli alle mense scolastiche

E’ in discussione l’ipotesi di ridurre le spese per le mense scolastiche gestite dal Comune di Roma. Ad oggi l’ente rappresenta il primo acquirente di prodotti biologici in Italia.

bambini_mensaIl rischio maggiore, con “l’ennesimo taglio”, è quello di colpire “i soggetti deboli ovvero i produttori biologici ed i bambini”, denuncia l’Aiab.

Il modello romano, spiega in un comunicato, è “un esempio riconosciuto in termini di qualità di cibo offerto ai bambini, di legame fra il prodotto locale ed il consumo, di sostenibilità ambientale e di riduzione di sprechi”. Il ridimensionamento economico si ripercuoterà pesantemente sui fornitori delle materie prime – “questo significa non riconoscere ai produttori biologici il giusto prezzo del proprio prodotto” – e ridurrà la qualità dei prodotti somministrati ai bambini.

Per questo l’Aiab si appella al sindaco in virtù della sua passata esperienza come ministro dell’Agricoltura, affinché non avvalli un ridimensionamento “di un modello unico al mondo che ha fatto dell’amministrazione pubblica un volano fondamentale per lo sviluppo locale sostenibile, incrementando la domanda di prodotti biologici locali ed italiani”.


Lascia un commento

Roma. “Spende bio”, il Municipio IX offre le ceste natalizie

A Natale il Municipio IX di Roma , con solo 9,90 euro, venderà un paniere di prodotti alimentari biologici certificati che conterrà mezzo kg di pasta, mezzo kg di pane, 6 uova, una confezione di fagioli borlotti da 500g, due kg di ortofrutta di stagione.

ixmunicipio_spendebioIl paniere sarà disponibile nei seguenti punti vendita: Piaceri Unici a Via Orvieto, 30/34; Contatto Natura a Via R. De Cesare; e a Via Cerveteri, 10.

La campagna, si legge in una nota del Municipio IX, “è il modo per offrire una risposta concreta e di qualità nel periodo delle festività natalizie, che quest’anno potranno risultare meno liete del solito per molte famiglie.

Inoltre, spiega la nota,  “è nostra intenzione sfatare il pregiudizio che lega una sana e corretta alimentazione, basata sull’agricoltura biologica, a costi elevati. Grazie a questa campagna consumare prodotti tipici, locali e di stagione sarà garanzia di qualità, genuinità, salute ma anche di sostenibilità economica. Alla campagna saranno associati momenti di incontro ed approfondimento con esperti sui temi dell’alimentazione e della produzione biologica presso i negozi che hanno aderito all’iniziativa”.


Lascia un commento

La Collinetta – Azienda agricola biologica

Ciao,
Vi volevo segnalare l’attività di un mio amico, Francesco, nei pressi del santuario del Divino Amore lungo l’ardeatina:
“La Collinetta”, Via della Falcognana, 30, ROMA

Fanno loro tutti i prodotti!

Formaggi : stagionati e freschi, la ricotta è qualcosa di sublime, le caciotte, il primo sale è ottimo.. E non dimentichiamo la mozzarella che viene fatta due volte a settimana!

carni (hanno le vacche come dicono loro:))

e soprattutto

il latte crudo che è davvero troppo buono! Raccolto in  modo completamente sterile, non necessita di essere bollito per il consumo.

Poi c’è anche il miele delle loro api..

La professionalità e la simpatia non mancano in questa impresa a conduzione familiare.

Orari:

Martedì 9:30-18:30

merc-sab 8:30-13/16-19:30

Contatti:

La Collinetta di Francesco e Maurizio Evangelisti

Via della Falcognana, 30, ROMA

tel: 067138084

Contatto Email: lacollinetta@quipo.it