Eco Log

yes we can!


Lascia un commento

Stili di vita sostenibili? Si, grazie!!!

Le Botteghe del Mondo ‘Pangea Niente troppo’ organizzano una serie di incontri  sugli stili di viata ‘etici’ – l’iniziativa si chiama “Stili di vita sostenibili? Si, grazie!”

Il primo incontro del ciclo e’ fissato per il giorno martedi’ 2   marzo,  nella Bottega del Mondo di via Cinigiano 75/77.
L’appuntamento avra’ come tema la crisi economica, cercando non soltanto di riassumere i fatti salienti di quest’ultimo anno, ma interrogandosi soprattutto su proposte di rilancio
alternative e convincenti.

Il ciclo di incontri continua, con altri tre appuntamenti:
– 3 marzo, Bottega di via Arezzo 16: Equonomia dei consumi
– 11 marzo, Bottega di via Tripolitania 78: Can you feel the hottest breeze?
– 18 marzo,Bottega di via Tripolitania 78: Capitali coraggiosi

Agli incontri parteciperanno giornalisti, esperti di finanza etica, rappresentanti dei sindacati, Gruppi di Acquisto Solidale.

La locandina si puo’ scaricare con i dettagli degli incontri: A4-locandina02-2010.pdf
Per informazioni: pangea@commercioequo.org – Tel. 06 44290815


Lascia un commento

Orti Biologici per i Romani!!

Finalmente la regione Lazio ha approvato i primi orti biologici per i cittadini della Capitale!
La notizia e’ di oggi sul sito della Regione Lazio a questo link

Il bando per l’assegnazione dei primi 2 ettari divisi in appezzamenti di 70mq ciascuno uscira’ in Primavera, se sentite di avere il pollice verde e la voglia di zappare partecipate!


Lascia un commento

Dove si butta?!

State andando al secchio della plastica ma a meta’ strada vi fermate e non sapete dove buttare quel polistirolo?!Siete davanti al cassonetto blu e non sapete se vostra moglie ha messo per sbaglio o giustamente il ‘Cellophane’ nella raccolta della plastica?

Plastica o non plastica questo e’ il dilemma!

Se non sapete dove buttare qualcosa a Roma provate a scriverlo qua!!

http://www.amaroma.it/butta_esterno.php

Io ho provato con le controverse ‘buste per alimenti’ (penso a quelle dell’insalata gia’ lavata, ai biscotti…) e ho scoperto definitivamente che si buttano nel cassonetto Blu della Plastica…buone scoperte :)!!


4 commenti

RICICLA-CASA di AMA Roma: eliminiamo i rifiuti ingombranti

Servizio Perfetto:

L’aspirapolvere si e’ rotto e non sapete dove buttarlo?

Gli operai che hanno messo la caldaia vi hanno convinto che il vecchio scaldabagno elettrico puo’ sempre tornare utile ma sono 2 anni che sta in cantina?!

Fate come me e scoprirete che a Roma incredibilmente l’ama funziona!

Semplicemente ho chiamato lo 060606 e ho chiesto di prendere un appuntamento con l’AMA per il ritiro di rifiuti ingombranti: ho descritto i rifiuti (aspirapolvere e scaldabagno..) e la signorina mi ha dato un appuntamento per tre giorni dopo tra le 9 e le 10 e 30.

Costo del ritiro in casa: 32,70

Costo del ritiro al piano strada 13 euro

Ho scelto il primo (la cantina e’ un piano sotto)

Il giorno stabilito sono venuti due ragazzi dell’ama, siamo andati giu, mi hanno fatto firmare i moduli e poi uno si e’ preso lo scaldabagno sulla spalla e l’ha portato via, l’altro il piccolo aspirapolvere, gli ho chiesto se poteva portare via anche la mia raccolta di tubi a neon e lampadine esauste, ma ha detto che non poteva pero’ si e’ portato via le 2 vecchie sedie della vecchia proprietaria che avevo dismesso dopo qualche mese di ‘urgenza’…

5 minuti dopo mi ritrovavo la cantina libera 🙂 Perfetto…se non che comincio a chiedermi dove hanno portato i miei rifiuti…mi mancano gia’?!

Indagine su un servizio al di sopra di ogni sospetto:

Sul modulo leggo che il servizio di cui ho appena usufruito si chiama ‘RICICLA casa e lavoro’ e che la societa’ incaricata del servizio e’ il ‘Consorzio Marte Euroservice’ con sede in Via del Maggiolino, 80.


Sul modulo c’e’ anche scritto che i rifiuti sono stati classificati come:

‘Apparecchiature Elettriche e Elettoniche fuori uso’ e poi per lo scaldabagno ‘Raggruppamento R2’ e per l’aspirapolvere ‘Raggruppamento R4’

So che stiamo parlando degli anche detti RAEE, comunque su Wikipedia i raggruppamenti sono spiegati abbastanza bene… R2 sta per ‘grandi bianchi’

A questo punto scatta il mio spirito investigativo e mi chiedo dove verranno portati i miei rifiuti.

Nella mia immaginazione gli impiegati dell’ama dovrebbero portarli all’Isola ecologica o Centro di Raccolta piu’ vicino

Sul modulo che mi rimane c’e’ scritto: ‘Luogo di destinazione: Via Collatina 404, 00155 Roma’

che poi altro non e’ che la sede legale della Consorzio Marte Euroservice.

Dove li porteranno quindi? In una Isola ecologica o in una sede del ‘Consorzio’?!

Vado su google: sul sito del Consorzio Marte trovo: ‘Il Servizio RiciclaCasa e Lavoro ‘prevede che tutto il materiale prelevato venga differenziato e avviato a impianti di trattamento per il recupero ed il riciclo’

Si ma dove?

Torno sul sito di Ama dove a proposito del servizio si legge:’Il Servizio RiciclaCasa e Lavoro prevede che tutto il materiale prelevato venga differenziato e avviato a impianti di trattamento per il recupero ed il riciclo.’

Per fortuna a un’altra riga del modulo c’e’ scritto anche:’destinazione del rifiuto: Recupero – R13 messa in riserva di rifiuti per sottoporli a una delle o’ …non chiarissimo…Ma chi sono ste ‘o’?

Va bene anche questo lo scopro su google:

La dicitura completa viene dal decreto: ‘Recupero. R13′ presa dal decreto e’ descritta insieme alle altre operazioni di recupero ‘R’:

R 1. Utilizzazione principale come combustibile o come altro mezzo per produrre energia

R 2. Rigenerazione/recupero di solventi

R 3. Riciclo/recupero delle sostanze organiche non utilizzate come solventi (comprese le operazioni di compostaggio e altre trasformazioni biologiche)

R 4. Riciclo/recupero dei metalli e dei composti metallici

R 5. Riciclo/recupero di altre sostanze inorganiche

R 6. Rigenerazione degli acidi o delle basi

R 7. Recupero dei prodotti che servono a captare gli inquinanti

R 8. Recupero dei prodotti provenienti dai catalizzatori

R 9. Rigenerazione o altri reimpieghi degli oli

R 10. Spandimento sul suolo a beneficio dell’agricoltura e dell’ecologia

R 11. Utilizzazione di rifiuti ottenuti da una delle operazioni indicate da R 1 ad R 10

R 12. Scambio di rifiuti per sottoporli ad una delle operazioni indicate da R 1 ad R 11

R 13. Messa in riserva di rifiuti per sottoporli a una delle operazioni indicate nei punti da R 1 ad R 12 (escluso il deposito temporaneo, prima della raccolta, nel luogo in cui sono prodotti).

Bicchiere mezzo pieno:

Tirando le somme: l’AMA affida il servizio ‘Riciclacasa’ a un Consorzio, che agendo secondo i vari decreti (x i RAEE quello n.122 del 13/12/2007) si occupera’ del Trasporto, della Raccolta e della ‘Messa in Riserva’ per un futuro sicuro Riciclo o Rigenerazione dei rifiuti ‘ingombranti’.

OK. Mi placo. Bicchiere mezzo pieno. Diciamo che per oggi sono abbastanza sicura che il mio scaldabagno grande bianco, la mia aspirapolvere e le sedie siano ‘messe in riserva’ in qualche grandissimo deposito in attesa del futuro riciclo…

Resta solo da capire chi/quando/dove effettivamente si occupera’ del Riciclo?



2 commenti

Detersivi ecologci in Tetrapak da TODIS


Vi sponsorizzo questo prodotto ottimo di Todis, quindi anche economico; è ecologico perché ricavato da materaili vegetali, la confezione in tetrapak è al 75% cellulosa prodotta da conifere di piantagioni controllate dell’emisfero Nord. Biodegradabile.

sicurezza per il bambino

Come vedete l’ho provato, e sono soddisfatta di andarlo a ricomprare:) per poi versarlo nella vecchia confezione in plastica che riuso.
L’ho visto per caso perché non pensavo che TODIS potesse avere una linea di prodotti ecologici (siamo abituati a pensare che costino troppo per stare nelle catene di supermercati low cost)
Invece pare che la ditta Pizzolotto (www.pizzolotto.com) che ho scoperto operare nel campo detersivi dal ’19, è riuscita ad abbassare i costi di produzione.
Certo non è chiaro se i campi utilizzati nel sud del mondo (Palme), per ricavare dalle materie prime i tensioattivi biodegradabili, siano sostenibili da un punto di vista locale…Sarebbe da approfondire!
Resto nel complesso colpita positivamente dalla proposta e ve li consiglio anche nelle altre versioni, lavatrice… Benché non li abbia ancora provati.

Ci sono due linee interessanti: D-Pak e Ecolabel

Link diretto:

http://www.pizzolotto.com/neutral_dettaglio.php?id=159


Lascia un commento

Negozio barattiamo

All’insegna del riuso, ecco a voi un negozio che presto ne aprirà altri in franchising visto il successo ottenuto

in poco tempo.

Si tratta di portare capi che non si vogliono più ma in ottime condizioni, farseli valutare (3 categorie di pregio)

e volendo sceglierne subito altrettanti delle stesse categorie

(pagando una quota di 6, 13, 20 euro a seconda della categoria dell’abito scelto).

Un metodo che al giorno d’oggi può funzionare, vista la crisi!

http://www.barattiamo.org

Via di Tor Fiorenza 15 (Piazza Vescovio)