Eco Log

yes we can!


Lascia un commento

2012: il Migliore ….e il Peggiore!

Visto che oggi e’ giornata di saluti perche’ se non e’ l’ultimo giorno della storia del mondo e’ per molti almeno l’ultimo giorno di lavoro /scuola /era Maya ho deciso di fare un po’ di bilanci e assegnare nel mio piccolo due titoli!

Per l’impegno e la sensibilizzazione sui temi ambientali do’ il premio alle gallerie fotografiche “Ambiente” de La Repubblica, ed in particolare a questa foto che e’ la mia preferita della, secondo me, galleria piu’ bella del 2012 :

best_2012

Il riconoscimento al piu’ Insensibile ai temi ambientali lo assegno di cuore al sindaco di Roma Gianni Alemanno per come ha gestito durante tutto l’anno la questione dei rifiuti della Capitale:

Nonostante sia stato sollecitato per mesi a trovare una discarica alternativa a Malagrotta che e’ fuorilegge da mesi, il nostro sindaco ha contestato tutti i siti alternativi, ha mentito spudoratamente millantando “risultati meravigliosi” sulle percentuali di Raccolta Differenziata raggiunte (il doppio di zero e’ zero) quando nella nostra città non ci sono nemmeno i cassonetti dell’umido e metallo vetro e plastica vanno nello stesso(!!) la raccolta per strada e’ sciatta e lenta con regolari cumuli per strada e cassonetti esplosivi e il porta a porta resta una illusione. Risultato? La soluzione(mafiosa) di Alemanno al problema rifiuti e’ usare anche nel 2013 Malagrotta e spedire l’eccedenza dei rifiuti all’estero!!! A spese nostre naturalmente 😦

Ecco qui una foto rappresentativa dell’impegno del nostro sindaco per la raccolta differenziata:

sindaco_fdg3

;

Sta buttando le lattine raccolte per strada forzando un cestino indifferenziato del centro storico!!!!

Si assegna il premio da solo!!!!!

Ora corro a prendere la metro B sperando che funzioni…dopo il blocco di 5 ore di questa mattina!Speriamo bene!!!

Buon WE pre-natalizio a tutti!!

Annunci


2 commenti

Eco+Sol+Pop!

Ciao a tutti! Una amica mi ha segnalato questa iniziativa a Roma per il 5-6 Gennaio 2013.

Si tratta di un “mercato NON mercato” a cui parteciperanno numerosi produttori diretti della zona di Roma

ecosolpop_gennaio_400x

tra cui:

  • Fattoria Savino Una fattoria nella zona di Aprilia che produce Frutta e Verdura in modo 100% naturale e tradizionale
  • Agricoltura Nuova Azienda Cooperativa agricola che mette i suoi prodotti a disposizione di numerosi GAS di Roma , gestisce il ristorante “Campo Boario” presso la Città dell’Altra Economia e che si puo’ visitare in Via di Val di Perna 315 (zona via Pontina/Spinaceto)

Ci saranno inoltre prodotti del commercio equo e solidale, baratto, e artigiani del riuso e riciclo.

L’evento, che segue un evento simile che ha avuto luogo in concomitanza con la inaugurazione della nuova Città dell’Altra Economia il 2 Dicembre,  e’ organizzato dal Laboratorio Urbano RESET e da SCuP (acronimo di Sport e Cultura Popolare) nei locali di quest’ultimo (Via Nola 5 /Metro San Giovanni) ovvero i locali dell’ex Motorizzazione Civile

Quale modo migliore per iniziare bene il nuovo anno che fare scorta di prodotti buoni genuini e a km0?!


5 commenti

Zolle di speranza

Qualche giorno fa, si parlava a un tavolo a cena con gli amici e uno mi fa “bisogna iscriversi a Zolle!” e io che casco dalle nuvole gli faccio : e che e’?!
Il giorno dopo vado sul loro sito.zolle-logo
Zolle non e’ un GAS, ma e’ come vorrei fosse un GAS. A Roma avevo gia’ fatto esperimenti, il primo con un gas e il secondo (molto insoddisfacente) con iosonobio.
Zolle e’ quanto di piu’ simile abbia mai trovato in Italia (e a Roma poi!) ai mitici pacchi che arrivano al “mio amico”Leo Hickman nella sua “vita ridotta all’osso” (i suoi erano forse di Riverford) o ai miei amici veri a Cambridge dalla Cambridge Organic Food Company
Zolle e’ una rete sulla rete per mettere in contatto diretto i coltivatori diretti virtuosi del territorio (e quanti sono da queste parti!! sul sito di Zolle a ognuno dei produttori che partecipano e’ dedicata una pagina) con i consumatori che hanno voglia di cose genuine e senza intermediari (e siamo sempre di piu’!!)
Zolle si chiamano anche i pacchi che ti consegnano a casa e che possono avere diversi formati/contenuti:
sul sito lasci i tuoi contatti, e puoi selezionare la Zolla più adatta a te: io ho scelto la Zolla Single Vegetariana (sembravo proprio io!!!) costa 27 euro e contiene: formaggio, almeno 3-4 varietà di verdura e 3 di frutta (per circa 4 kg in totale) pane e prodotti trasformati
Il giorno dopo mi contatta una ragazza gentilissima e mi chiede dettagli, o meglio risponde alle mie domande: ti mandano un modulo chiamato “mercato libero” che puoi inviargli x scegliere prodotti in piu da recapitare insieme alla zolla: io ho scelto burro uova e yogurt che nella mia zolla non c’erano. Scopro che se ci sono prodotti nella zolla che non si desiderano (ad es. il formaggio , ma non e’ il mio caso 😉 ) possono essere eliminati in modo permanente e rimpiazzati con altre verdure ad es. Si puo’ pagare con la cc e si puo’ stabilire di ricevere 2 zolle al mese (scelta mia) invece che tutte le settimane ad es. Fatto tutto aspetto con ansia la mia Zolla il martedi!!
Arriva, la zolla mi hanno detto che viene lasciata sul pianerottolo….ero in casa ma un po’ incasinata e hanno suonato ma sono stati velocissimi anche a sparire, quindi ho preso la mia zolla che era proprio fuori della porta 🙂

IMG_5205

la Zolla Single Veg

Dentro , correlate da etichette con peso /produttore e da qualche foglio con ricette dedicate ai prodotti, c’erano come promesso i 3-4 kg di verdura e frutta tra cui buonissime: bieta rossa, porri, arance , mandarini, pere kaiser (super buone!!) finocchi, lattuga romana, patate (di Leonessa evviva!!) …. scamorze (ottime) di Civita Castellana, lo yogurt della fattoria Faraoni (grandi! lo avevo gia assaggiato a eataly) un meraviglioso succo di mela fatto a Montepulciano (io non lo avrei mai comprato ma ora e’ una droga!) e il pane di Lariano!!

IMG_5208

… e il suo contenuto!!

Risultato? E’ domenica e’ mi e’ rimasto solo un finocchio, una arancia e una pera(ancora per pochissimo)!!!! Ho mangiato ogni cosa e non sono una gran mangiatrice di frutta!! Era tutto di una qualita’ e freschezza incredibile!

Ricapitolando Zolle mi ha messo proprio di buon umore e mi ha dato speranza:
il loro progetto e’ intelligente: anche se e’ una trasposizione di progetti equivalenti internazionali e non si sono inventati nulla rimane geniale saltare gli intermediari e permettere alla gente di sostenere gli agricoltori e piccoli produttori locali , altrimenti poco raggiungibili dalla città , sostenendo cosi’ la produzione di prodotti genuini e buoni che sarebbero distrutti dalla grande distribuzione
il servizio e’ fatto con cura e bene: il sito e’ carino e leggibile, i produttori di zona sono riconoscibili e ben presentati, loro sono gentili e professionali (e consegnano perfino in bicicletta dove possono!!)

In tanta perfeziona qualcosa da migliorare? Si!! fossi in loro proporrei anche una Zollina tra quelle a cui abbonarsi: ovvero come fanno i loro colleghi inglesi una Zolla base contenente solo frutta e verdura di stagione a 12-15 euro settimana: nel mio caso di sicuro la riceverei volentieri tutte le settimane, mentre quella da 27 (contenente anche gli altri prodotti ) e’ gia piu cara e impegnativa : amici di Zolle pensateci!

In somma che dire? Aveva ragione il mio amico: Bisogna iscriversi a Zolle!!!