Eco Log

yes we can!


Lascia un commento

il Progresso Scientifico va’ “a Salti”!

Ciao a tutti,

Quando ho conosciuto (uno dei grandi momenti della mia vita!) i fumetti di Bill Watterson con le avventure di Calvin&Hobbes (un bambino di sei anni e la sua tigre di pezza/tigre vera) la mia vita e’ cambiata.

Ho comprato tutti i libri di Calvin&Hobbes e la maggior parte li ho voluti in inglese perche’ parte del divertimento non andasse “Lost in Translation” (meglio piuttosto che andasse “lost in misunderstanding”!)

Uno dei libri si intitola cosi’ “Scientific Progress goes “Boink”!” ecco la copertina:

Calvin

In questo numero come si puo’ immaginare le avventure del bambino piu’ fantasioso del mondo dei fumetti sono legati alla scoperta della “scienza” ( oramai mi suona “sciiienza” come dice il Zichichi di Crozza AHAAHA!!)

Anche su di me da piccola l’idea del “progresso scientifico” ha affascinato molto, e certo la tecnologia, l’informatica , i primi PC , hanno plasmato la nostra generazione (i 30-qualcosa che quando erano bambini c’era il Commodore 64 (io non ce l’avevo ma la mia vicina si!)) … che volevo dire? Mica lo rinnego, la tecnologia informatica mi fa tenere questo blog (oltre a darmi un lavoro)!!

Piuttosto direi che il mio concetto di “progresso scientifico” e’ un po’ cambiato: e’ di sicuro un reale progresso per l’umanità trovare la cura per l’Alzheimer piuttosto che riempire le nostre case di elettrodomestici: ad ogni modo quando avevo 20 anni pensavo che avere una cucina con ogni sorta di elettrodomestici fosse un grande segno di progresso scientifico (che invidia quando ho visto la cucina della famiglia che mi ospitava in Irlanda!!)!
Il rapporto della gente con la tecnologia e’ compulsivo: nuovo modello /butto quello vecchio : la corsa all’ultimo gadget e’ un vero problema per l’umanità e per il pianeta : eppure basta darsi una regolata: faccio il te 3 volte al giorno? Vale la pena di avere il bollitore elettrico. Non scongelo mai cibi pronti? A che mi serve il Forno a Microonde?!!

E poi ci sono dei casi in cui ci si puo’ sbagliare: circa 6 anni fa ho raccolto un milione di punti della Centrale del Latte per avere lo Spremiagrumi:
E’ di plastica e lo avro’ usato un bel po’: funziona ancora ma e’ difficile da tenere pulito, ci si mettono 5 minuti di strofinio con tutte quelle fessure, e poi la plastica con l’acido si e’ usurata e ha sempre un aspetto triste e sporco 😦

Oggi ho deciso di sostituirlo (lo regalo) con un oggetto che per me rappresenta un vero “progresso”:
IMG_6170
E’ di ceramica : ci vogliono 3 secondi a sciacquarlo e viene pulito che e’ una meraviglia!
E’ bello e perfino di design e costava 4 euro alla UPIM!
Occupa molto meno spazio, e non gli serve nemmeno l’elettricita’ per funzionare!

IMG_6171
Eh si, certe volte il progresso scientifico avviene “a salti”: a volte all’indietro!

Annunci